Recensione di Spy

Ok commedia ambientata nel mondo dello spionaggio:

  • super cattivo dal piano medriocre
  • super agente che muore
  • reclutata una spia da scrivania per il lavoro sul campo
  • doppio gioco della spia più amata da tutti che tradisce l’agenzia di turno
  • dopo un licenziamento non volontario, la spia comica protagonista salva la situazione a tutti

Ecco, io sono sempre molto restio a guardare commedie: fare ridere è molto più difficile che fare piangere ed è ormai un mercato pieno questo delle commedie. Perché l’ho guardato allora?
Jude-Law-Sì, se non ci fosse stato lui, il mio amato Jude Law, non avrei perso persino 2 ore di commedia dalla trama fatta e rifatta. Ma Jude è Jude, anche in versione parrucchino

Ecco la recensione di Spy

Parto dalla critica: il film è pieno di volgarità, non a sfondo sessuale (non più del solito), ma è colmo e stra colpo di parolacce. Pietà per le mie orecchie, non rido davanti a un cazzo, va a fanculo, troia, eccetera. Non c’è stato un solo evento inaspettato: tutto era perfettamente previsto. Non un solo colpo di scena. Nemmeno uno! Una trama così piatta, noisa e mi permetto di dire lenta. Ci si poteva addormentare all’inizio ed capire il finale dai titoli di coda.

La parte positiva? Ha un nome Melissa McCarthy! L’avevo vista solo in una Notte al museo 3, ma non svolgendo ruoli da protagonista, non l’ho apprezzata molto, ma questa volta, non ho potuto fare a meno di essere stato sorpreso da lei. FINALMENTE una commedia di spie femminili! Oh sì, perché il capo è una donna il nemico è una donna, Melissa fa la spia e la sua assistente è un’altra donna! Non non aspettatevi assolutamente acrobazie, rincorse, salti e mosse di karate! Troverete lei che cade dallo scooter perché troppo pesante, lei che vomita quando uccide il primo nemico, lei che si veste malissimo e che si difende da, altra donna, un killer professionista lanciando ortaggi e pentole!

Il voto finale è 7 perché riesce per la prima volta a fare una commedia sullo spionaggio, con protagoniste donne senza il corpo di una modella, riuscendo a divertire con qualcosa di insolito.

1 2 3 4

Andate a vederlo!

-G

I commenti sono chiusi.